Ligabue M’abituerò – Video e testo

download (8).jpgLigabue è tornato con l’ultimo grande lavoro, l’album live del concerto di Campovolo 2.011, che è pubblicato in due versioni, o in tre cd o in quattro vinili.

M’abituerò rappresenta il secondo inedito che viene pubblicato come promozione dell’album live.

La canzone in realtà è stata scritta dal cantautore nell’ormai lontano 1987.
Il motivo della mancata pubblicazione di questo pezzo in tutti questi anni sta nel fatto che M’abituerò parla di una storia d’amore finita, argomento che, come ammette lo stesso Ligabue, non era piacevole affrontare.

La canzone risulta comunque con lo stile classico del cantante, rock anche se parla di un tema triste.

Questo pezzo verrà sicuramente apprezzato dai fans del Liga che forse rimpiangono la produzione di un tempo..

Ecco per voi il video e poi il testo.

Video M’abituerò – Ligabue

Testo M’abituerò – Ligabue

M’abituerò a non trovarti
M’abituerò a voltarmi e non ci sarai
M’abituerò a non pensarti
Quasi mai, quasi mai, quasi mai

Alla fine c’è sempre uno strappo
E c’è qualcuno che ha strappato di più
Non è mai qualcosa di esatto
Chi ha dato ha dato e poi chi ha preso ha preso tutto quel che c’era
Non conta più sapere chi ha ragione
Non conta avere l’ultima parola, ora

M’abituerò a non trovarti
M’abituerò a voltarmi e non ci sarai
M’abituerò a non pensarti
Quasi mai, quasi mai, quasi mai

Alla fine non è mai la fine
Ma qualche fine dura un po’ di più
Da qui in poi si può solo andare
ognuno come può portando nel bagaglio quel che c’era
E le macerie dopo la bufera
Ricordi belli come un dispiacere, ora

M’abituerò a non trovarti
M’abituerò a voltarmi e non ci sarai
M’abituerò a non pensarti
Quasi mai, quasi mai, quasi mai

Lascia un Commento